La protesi dentale è un manufatto utilizzato per rimpiazzare la dentatura originaria persa o compromessa: questi manufatti sono generalmente corone (protesi fissa dove la radice del dente è conservata), ponti (dove l’elemento dentario estratto viene sostituito da una protesi fissa che comprende anche gli elementi dentari adiacenti) e protesi rimovibili (strutture che permettono il recupero estetico e funzionale anche di grandi parti di dentatura grazie a ricostruzioni in resina) (vedi casi clinici).
Lo studio ha scelto la filosofia “metal-free”, ovvero quella di abbandonare materiali contenenti metalli o non biocompatibili: per questo l'utilizzo di un materiale quale lo zirconio (Zirconia-Procera) insieme alla tecnologia CAD/CAM è alla base di una nuova tecnica per eseguire corone e ponti. Lo zirconio in effetti  va a sostituire la fusione in metallo che normalmente sta al di sotto del rivestimento in ceramica consentendo quindi la preparazione di una protesi con caratteristiche di migliore biocompatibilità e di resistenza e durezza eccellenti. I risultati estetici sono ottimali e si ottengono  così denti estremamente simili a quelli  naturali; inoltre si è finalmente risolto il problema dei margini gengivali che nel tempo scoprivano dei bruttissimi bordi neri dovuti alla presenza del metallo (vedi casi clinici).
Molte persone desiderano un sorriso più luminoso e attraente, ma si ritrovano con i denti anteriori macchiati, ingialliti, storti, spaziati. La soluzione esiste nelle cosiddette faccette di porcellana, sottilissime lamine di porcellana che vengono incollate ai denti e permettono di migliorarne l’aspetto in modo davvero radicale, poichè permettono di riallinearli, di chiudere gli spazi, di sbiancarli, di modificarne forma e volume (vedi casi clinici). Le protesi rimovibili (dentiere) possono causare molte difficoltà ai pazienti sia a livello  di masticazione che di dizione causando grosse limitazioni sociali nella vita di tutti i giorni.
Negli ultimi anni sempre più persone decidono di risolvere questi problemi scegliendo l’implantologia dentale. Uno degli impieghi più veloci ed economici è quello di utilizzare i mini-impianti: il processo chirurgico è più breve e molto meno invasivo, e può essere in linea di massima adatto a qualsiasi paziente in qualsiasi condizione medica. I mini-impianti sono adatti al ”carico immediato”, questo significa che al termine della procedura, in una sola seduta, il paziente può lasciare lo studio odontoiatrico con la protesi rimovibile stabile (vedi casi clinici).

 
 

Studio odontoiatrico Cioppi | Urbino, via Guido da Montefeltro, 35/G | All rights reserved